Logo dell'istituto

atic81200t@istruzione.it    atic81200t@pec.istruzione.it    tel: 0141-966054

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA ALUNNI BES

PROTOCOLLO INCLUSIONE

“Non  c’è  un filo d’erba solo in un prato. Non c’è un albero, ma c’è il bosco, dove tutti gli alberi stanno insieme, non prima e poi, ma insieme, grandi e piccoli, con i funghi e i cespugli e le rocce e le foglie secche e le fragole e i mirtilli e gli uccelli e gli animali selvatici, e magari anche le fate e le ninfe e i cinghiali, e i cacciatori di frodo e i viandanti smarriti, e chissà quante altre cose ancora.  C’è la foresta”.

(Carlo Levi, “L’ orologio”)    

                                                                                                                                                               

L’inclusione è un fenomeno-processo complesso che deve favorire l’effettiva crescita armoniosa di ogni singola storia all’interno del contesto di vita; essa viene attuata attraverso una serie di interventi tali da rendere possibile la piena e attiva partecipazione di ciascun discente alle attività e alle relazioni della scuola, in modo da sviluppare, nel modo più elevato per lui possibile, le competenze che consentono la piena realizzazione di sé, la partecipazione alla vita sociale e l’esercizio della cittadinanza attiva.

Includere significa anche permettere ad ogni alunno di costruire il proprio percorso di crescita e di vita, in linea con le abilità, le potenzialità e gli interessi presenti.

Il nostro Istituto, per attuare appieno l’inclusione degli alunni BES, propone una didattica inclusiva basata sulle strategie metodologiche dell’individualizzazione e della personalizzazione: la prima intesa come “adozione” di obiettivi comuni per tutti i componenti del gruppo-classe, perseguibili con strategie adattate in funzione delle caratteristiche individuali degli alunni; la seconda come “adozione” di obiettivi diversi, ove necessario, per ciascun discente con l’obiettivo di dare ad ognuno l’opportunità di sviluppare al meglio le proprie potenzialità. Tale tipo di didattica richiede l’assunzione di responsabilità da parte di tutta la comunità scolastica.

Particolare attenzione viene posta nel creare un clima di accoglienza e accettazione, caratterizzato da relazioni interpersonali positive e collaborative e nell’incoraggiare ogni alunno a sviluppare sentimenti di autostima, sicurezza e fiducia in sé.

 

Stampa Email

MONDO MIUR